Lavoratori e lavoratrici contro il ricatto degli appalti: assemblea pubblica

bailemos

Si terrà giovedì nell’aula magna del dipartimento di scienze politiche a Palazzo Serafini alle ore 18 l’assemblea dei lavoratori contro il ricatto degli appalti. Un assemblea che nasce dalla comune condizione di sfruttamento a cui sono sottoposto centinaia e centinaia di lavoratori nel nostro territorio e che è stata incalzata anche dai lavoratori degli autonoleggi dell’aeroporto che domenica 19 avranno un nuovo momento di mobilitazione.
Riportiamo di seguito l’appello dell’assemblea di giovedì.

***

Operatrici sanitarie licenziate con il cambio appalto alla casa di cura Cottolengo, lavoratori in appalto AVIS all’autonoleggio dell’aeroporto,lavoratrici delle pulizie nelle scuole e negli ospedali sotto multinazionali come Dussmann e Sodexo, operai in appalto nell’indotto Piaggio.

Sono queste alcune delle situazioni lavorative che coinvolgono migliaia di persone nella nostra città. Laddove ancora non si lotta comunque si condivide un malessere, magari in silenzio, per ora. La competitività aziendale prevede un sistematico risparmio sul costo del lavoro. Gli appalti a massimo ribasso determinano diminuzione dei salari, frammentazione contrattuale, precarietà, aumento dei carichi di lavoro, maggiore sfruttamento.
In alcune di queste situazioni lavorative negli ultimi tempi ribolle un’insofferenza nei confronti delle condizioni imposte da uno stesso meccanismo di comando sul lavoro: il sistema degli appalti, regolato dall’articolo 29 della legge Biagi sul lavoro. E’ un campo di battaglia su cui organizzare una possibile forza comune contro un sistema che lavora per isolarci. Nemici che sembrano distinti e lontani hanno gli stessi caratteri per tanti di noi che subiscono l’arroganza di chi ci sfrutta per i propri profitti: sono il padrone dell’azienda che ha accettato l’appalto al massimo ribasso della cooperativa in cui lavori, sono i responsabili delle grosse multinazionali committenti che se ne sbattono di come lavori perché sei l’ultimo anello della catena.

Incontriamoci, mettiamo assieme storie e vicende analoghe, raggiungiamo nemici comuni per lottare con più forza e avere più garanzie.