Sabato 7 maggio, sotto la Prefettura contro i Daspo di piazza

prefettura nodaspo web

Il comitato “No Daspo di Piazza” annuncia una mobilitazione di fronte alla Prefettura di Pisa in concomitanza con l’avvio dei ricorsi legali.

CONTRO IL DASPO DI PIAZZA, ORA TOCCA A NOI
SOSTENIAMO I RICORSI LEGALI!

Dopo la convalida dei primi sei Daspo di piazza è giunto il momento di affrontare i ricorsi legali, con lo scopo di ottenerne l’annullamento. Il primo è il ricorso gerarchico al Prefetto che ha l’autorità di annullare eventuali misure della Questura.
Crediamo che il ricorso al Prefetto, che avverrà nei primi giorni di maggio, sia un momento importante che deve coinvolgere più gente possibile. Questa vicenda, infatti, non riguarda solo le sei persone colpite dal provvedimento ma l’intera città di Pisa, dove in questi mesi molte voci si sono espresse contro il Daspo di piazza. E a ben vedere, riguarda tutta l’Italia, perché se questa misura divenisse abituale le libertà di molte persone sarebbero a rischio.

Per questo invitiamo tutte le persone che in questi mesi hanno preso parola contro i Daspo di piazza, firmato l’appello, partecipato alle iniziative o che semplicemente pensano che questa misura liberticida vada fermata, a sostenere il ricorso al Prefetto: SABATO 7 MAGGIO ALLE ORE 17.00 ALLA PREFETTURA, facciamo sentire la nostra voce!

Oltre 1600 firme raccolte, e solidarietà proveniente da tantissime città d’Italia.
Il Prefetto di Pisa cosa intende fare? Si renderà complice di questo provvedimento vergognoso e anticostituzionale, o ascolterà la voce della cittadinanza?

La libertà non si diffida!
Comitato “No Daspo di piazza”