Bulgarella deve 5mln al comune: irruzione in consiglio degli insolventi pisani

12249735_10207048088075010_955461613793301630_n

Scoppia la protesta in consiglio comunale. All’ordine del giorno un question time in cui il consigliere Auletta chiedeva se le società di Andrea Bulgarella hanno maturato a qualsiasi titolo eventuali debiti nei confronti dell’amministrazione comunale e il loro importo”. Fideiussioni nulle e tasse non pagate vengono accreditate dal comune al costruttore Bulgarella. Circa 4, 2 milioni di euro di tasse non pagate. Il sindaco non fiata. Esplode la rabbia in consiglio. Diverse decine di appartenenti ai nuclei di famiglie in lotta per la casa e dei comitati di quartiere presenti alla seduta del consiglio prendono parola: “Bulgarella deve quasi 5 milioni di euro mentre se uno di noi non paga l’affitto lo buttano fuori di casa, se uno di noi non paga la tassa per mensa dei propri figli ti mandano Equitalia… È una vergogna ora basta” Qui il video.
Filippeschi si scalda e dopo pochi minuti invita i vigili ad allontanare i cittadini. Segue qualche attimo di tensione. La protesta è rinviata alle 15.30 in Sant’Ermete in via Emilia per il finanziamento dei lavori di abbattimento delle vecchie case popolari e per la costruzione di nuovi alloggi. Sabato invece si terrà invece un’assemblea pubblica sotto il comune.