Cantiere dei Navicelli, operaio ucciso dal lavoro

caschetto

E’ caduto da oltre 14 metri mentre svolgeva, alle 2.30 di questa notte il suo lavoro di saldatore su un’impalcatura. Alessandro Colombini, 39 anni, si schiantato al suolo ed è morto prima di essere trasportato in ospedale. L’incidente è avvenuto al cantiere navale Seven Star, ai Navicelli.

Mentre si attende ancora che venga fatta chiarezza sulla morte di Alessandro, non si può fare a meno di pensare a quanto l’accaduto non sia una semplice fatalità, ma l’ennesimo omicidio causato da condizioni di lavoro sempre più insopportabili. L’ennesimo tributo di sangue a un mercato che continua a calpestare la dignità degli operai e a incrementare i guadagni padronali tagliando sempre di più sulla sicurezza.