Due sfratti rinviati, continua la resistenza all’emergenza abitativa

aida

Stamattina due nuovi momenti di picchetto antisfratto a Pisa.

A Sant’ermete decine di abitanti del quartiere hanno impedito lo sfratto di Simone, inquilino a cui l’Apes ha negato fino ad oggi il titolo dopo che la nonna è deceduta; è  stata anche l’occasione per ribadire alle istituzioni gli impegni presi durante l’incontro del 28 dicembre scorso. E’ stato comunque conquistato ottenuto un rinvio fino al 7 maggio.
Invece in via Cattaneo per l’ennesima volta il picchetto ha rimandato l’esecuzione dello sfratto di Aida, madre sola con quattro figli a carico, fino a fine febbraio. La proprietà, che ha affittato a più di 500 euro questa casa in condizioni pietose, ha accettato un contributo dal servizio sociale.

I picchetti di stamani hanno ribadito la necessità di sviluppare l’opposizione agli affitti troppo alti, una delle piaghe di questa città, e alle politiche degli enti locali di abbandono dei quartieri popolari.