Emergenza freddo, lo spazio occupato del CEP si mette a disposizione

cep

Ancora una volta gli spazi autogestiti dimostrano la capacità di sopperire alle mancanze delle istituzioni. Mentre tutta Italia è attanagliata da una terribile morsa di gelo, con temperature ampiamente sotto zero anche nella nostra città, i posti nei dormitori scarseggiano, costringendo ancora troppe persone a dormire all’aperto, a rischio della loro stessa vita.

Il centro sociale “Colibrì”, spazio occupato alcuni anni fa nel quartiere CEP, in via Michelangelo 74, ha annunciato di mettere a disposizione le proprie stanze per tamponare, nei limiti del possibile, questa emergenza. Per la durata di questa ondata di gelo, dunque, sarà possibile dormire lì, rispettando alcune basilari regole, senza alcuna discriminazione e senza bisogno di esibire documenti, per accogliere quindi anche le persone che non si rivolgono ai canali istituzionali perché non in regola con permesso di soggiorno o altre questioni burocratiche.

“EMERGENZA FREDDO”
Il centro sociale il colibrì a fronte dell’imminente emergenza meteo, mette a disposizione i propri locali siti in viale Michelangelo 74, al CEP. Per tale evento abbiamo allestito delle brandine e dei sacchi a pelo. Ricordiamo inoltre che il centro sociale sarà aperto solo per la durata dell’emergenza, dalle 20,00di sera alle 9.00 di mattina.
È assolutamente vietato l’uso di droghe e alcolici ma saremo lieti di ospitare tutti, senza discriminazione alcuna.

Share