Gli striscioni di Pisa – Cararrese

tempesta

Il Pisa forse migliore della stagione ieri sera all’Arena ha sconfitto la Carrarese per 1 a 0. Sugli spalti due tifoserie in grande spolvero, unite in passato da uno storico gemellaggio, ormai sciolto, ma comunque sfociato in un rispetto reciproco. Per la durata dell’incontro numerosi sono stati da ambo i lati gli attestati di amicizia: i carrarini hanno esposto uno striscione per Maurizio Alberto, mentre i pisani hanno voluto ricordare Lauro e Mauro, storici tifosi giallo-azzurri scomparsi prematuramente, e Mirko, altro supporter apuano venuto a mancare nei giorni scorsi a soli 30 anni. Per ognuno di questi striscioni entrambe le tifoserie hanno intonato cori e fatto scrosciare applausi.ypg

Vogliamo inoltre evidenziare due altri striscioni esposti dal gruppo dei Rangers Pisa: il primo dedicato a Lorenzo Orsetti, combattente italiano delle YPG caduto martire alcuni giorni fa durante l’assalto finale all’ultima roccaforte di Isis. “Ogni tempesta comincia con una singola goccia. Orso vive” recitava lo striscione, citando alcune parole dell’ultimo messaggio di Lorenzo, mentre una enorme bandiera di YPG è daxstata appesa in Curva Nord per tutta la partita.

Ricordato anche Dax, Davide Cesare, compagno milanese ucciso 16 anni fa in un agguato fascista, di cui proprio in questi giorni correva l’anniversario della scomparsa.