Liberi dai Decreti Salvini, partecipazione anche da Pisa

prato lib

Sta riscuotendo grande attenzione quanto successo a Prato nelle scorse settimane. Ad una ventina di lavoratori della Superlativa sono state notificate multe (fino a 4000 euro a testa) per uno sciopero e un blocco ai cancelli della propria azienda, da cui non ricevevano stipendio da oltre sette mesi. Questa rappresaglia, decisa da Questura e Prefettura di Prato, è stata possibile in applicazione del recente Decreto Sicurezza ideato dall’ex-Ministro degli Interni, Matteo Salvini, e ancora mai messo in discussione dal nuovo Governo, che prevede misure specifiche contro la pratica del blocco stradale.

Sabato 18 si terrà una manifestazione in sostegno agli operai e a due studentesse, anch’esse multate per aver partecipato come solidali alla loro protesta; la partenza è prevista alle 16.00 dalla stazione dei treni di Prato. Parteciperanno anche delegazioni da altre città: da Pisa è stato lanciato un appuntamento alle 13.30 alla stazione centrale, mentre tra le adesioni al corteo c’è anche quella della RSU Fiom della Piaggio di Pontedera. Sempre a Pontedera, al circolo Botteghino, località La Rotta, si terrà venerdì sera una cena per la cassa di resistenza degli operai multati a Prato.

Share