Ogni tempesta comincia con una singola goccia, 29 giugno

ogni tempesta

Sabato 29 giugno 2019 alle ore 18.00 si terrà l’iniziativa “Ogni tempesta comincia con una singola goccia. Discussione con Eddi e Gaetano, combattenti YPJ e YPG” alla Nuova Periferia Polivalente per il Secondo festival di Riscatto.

Il progetto rivoluzionario fondato sul confederalismo democratico ha inizio in Siria del Nord nel 2012, sviluppando l’ondata delle primavere arabe in una direzione di progettualità rivoluzionaria. Questo movimento reale si è scontrato negli anni successivi con molti avversari e nemici: l’apparato statale siriano di Assad, la Turchia, l’ostruzionismo delle potenze vicine, l’Isis, le politiche dei paesi Nato.
La rivoluzione si è scontrata e ha portato a casa enormi vittorie contro l’Isis, distruggendo questo progetto politico fondato sull’oppressione e la morte. Combatte ad Afrin invasa dalla Turchia. Ma sopra ogni altra cosa combatte ogni giorno dentro ogni villaggio e ogni persona per cambiare le forme di organizzazione sociale, politica ed economica. Abbandonare l’individualismo della modernità capitalista per affermare – anche nella distruzione della guerra – delle relazioni e una società in cui l’autonomia delle donne sia fondante, insieme alla convivenza democratica tra i popoli e l’ecologia.
Sembrano utopie ma è quello per cui si sta combattendo nella Federazione della Siria del Nord. Un’autodifesa e un progetto di rovesciamento sociale a cui partecipano tanti uomini e donne anche dalle nostre latitudini. Domenica scorsa abbiamo partecipato ai funerali di Lorenzo Orsetti, assassinato dall’Isis a pochi giorni dalla loro disfatta. Nella sua vita, nelle sue parole abbiamo visto la forza e determinazione che animano chi partecipa a questo cambiamento.

Abbiamo deciso di organizzare questo dibattito per affrontare alcuni nodi di questa lotta rivoluzionaria insieme a Eddi che ha combattuto con le YPJ (Unità di protezione delle Donne) durante l’assedio turco ad Afrin e con Gaetano che ha combattuto con le YPG (unità di protezione del popolo) contro l’Isis.