ORA BASTA 2015, 2 e 3 ottobre al Newroz

scia

Sono passati nove anni dalla scomparsa di Andrea, detto Sciascià, ma il suo ricordo resta vivo. Anche quest’anno i gruppi della Curva Nord e gli antagonisti pisani organizzeranno due giorni di iniziative per unire la memoria alla solidarietà; infatti il ricavato dell’evento sarà destinato a sostenere l’ospedale di Al-Mazra’a Al-Sharqiyah, nei territori palestinesi occupati.

Ecco il programma della due giorni che si terrà al Newroz venerdì 2 e sabato 3 ottobre:

VEN 2 OTTOBRE:
-ore 18: presentazione del libro “La terra degli aranci tristi e altri racconti”, raccolta di racconti brevi di Ghassan Kanafani
-ore 20: cena sociale
-ore 23: dj set

SAB 3 OTTOBRE:
-ore 21: concerto con BLOODY RIOT, Because the Bean, Traumatic e Tondino Boi!s

https://www.facebook.com/events/848251018626592/

da newroz.noblogs.org

Come tutti gli anni anche l’edizione del 2015 di Ora Basta! andrà a sostenere i comitati della salute in Palestina. Costituitisi nel 1985, i Comitati della Salute (Health Work Committees, HWC) sono un’organizzazione non governativa palestinese che si occupa di salute e sviluppo. HWC fornisce servizi sanitari e di sviluppo sia nella Striscia di Gaza che in Cisgiordania dove i comitati lavorano attraverso 16 tra centri medici e cliniche: 7 centri nella zona nord; 5 in quella centrale; e 4 nella zona sud. Questi centri forniscono servizi medici quali cliniche di medicina generale, laboratori di analisi, radiologia, cliniche chirurgiche e altre specialità mediche. HWC si distingue anche perché molti i suoi centri medici, così come le sue cliniche mobili, agiscono nelle comunità marginalizzate della cosiddetta “Area C”.

Queste comunità hanno un accesso limitato alle cure mediche essenziali, anche di emergenza. Inoltre in queste zone vi sono restrizioni alla circolazione dei residenti e del personale medico. Le strutture dei comitati della salute lottano per il diritto alla salute e per un’assistenza medica gratuita e giusta, lavorando insieme agli altri comitati di lotta attivi nei territori palestinesi: un diritto alla salute all’interno della più ampia lotta all’autodeterminazione e al ritorno.

“Ora Basta!” si inserisce proprio all’interno di questo percorso di lotta e solidarietà. Abbiamo deciso 9 anni fa, anno della scomparsa di Andrea, di ricordarlo sostenendo la lotta del popolo palestinese, abbiamo deciso di ricordarlo sostenendo il popolo palestinese e la sua battaglia attraverso i Comitati Popolari della Salute. Nel corso degli anni il ricavato delle edizioni di Ora Basta! è andato in particolare a sostenere la clinica di Al Mazra’a Al-Sharqiyah, villaggio vicino a Ramallah. Il Centro Medico di Al-Mazra’a Al-Sharqiyeh è uno dei principali centri medici di HWC, situato nella zona del governatorato di Ramallah e Al-Bireh in Cisgiordania. Si è costituito nel 1989 e dal 2008 è stata inaugurata la sua nuova sede.

E’ l’unico centro dell’area a fornire assistenza medica completa, con un reparto di medicina generale, un centro di medicina di urgenza, un reparto ginecologico, ostetrico e pediatrico ed inoltre una clinica odontoiatrica.

La clinica opera in un territorio particolarmente difficile, offrendo servizi di prima emergenza e specializzati agli abitanti di molti dei villaggi vicini. Migliaia di persone che, vivendo in territori militarizzati, racchiusi tra insediamenti, check-point fissi e mobili, altrimenti non avrebbero un uguale accesso alle cure mediche.

Lo scorso anno l’edizione di Ora Basta! ha anche sostenuto il lavoro dei comitati della salute nella Striscia di Gaza dove il sistema sanitario ha dovuto – con le poche risorse disponibili – far fronte alla nuova emergenza umanitaria dovuta all’aggressione e ai duri bombardamenti dell’estate 2014.

In particolare l’edizione 2014 di Ora Basta! ha sostenuto la clinica di Al Awda, a Gaza City, contribuendo sia alla manutenzione dell’equipaggiamento medico, che all’acquisto dei medicinali.

Sostenere i Comitati della Salute non significa solo tutelare il diritto alla salute e a un assistenza medica gratuita, ma significa anche e soprattutto sostenere il diritto alla salute all’interno della lotta palestinese, all’insegna dell’autodeterminazione, del diritto al ritorno e della liberazione, lotta di cui i Comitati sono parte integrante. Crediamo che il sostegno alla lotta palestinese, tema tanto caro ad Andrea, sia il modo migliore per tener vivo il ricordo del nostro amico e compagno.

Andrea e Valeria sempre