Provveditore indifferente ai problemi delle scuole. Studenti promettono battaglia

PROVVE

Una delegazione di alcuni studenti appartenenti ai collettivi delle scuole di Pisa ha oggi incontrato in Provincia il Provveditore agli studi Sebastiani e la responsabile dell’edilizia scolastica Carluccio. L’incontro era stato conquistato dagli studenti dell’artistico Russoli dopo la giornata di mobilitazione dello scorso giovedì. Manutenzioni per le strutture scolastiche fatiscenti, materiali per i laboratori e il non trasferimento dei docenti che hanno gia iniziato l’anno scolastico nelle rispettive scuole: questi i temi al centro dell’incontro.

Non sono soddisfatti dell’interlocuzione gli studenti che in una nota pubblicata dopo l’incontro affermano: “Le risposte da parte delle istituzioni di fronte alle nostre richieste, come sempre si sono ridotte ad un semplice scarica barile nei confronti di presidi, ministeri e altre istituzioni varie, oltre a bugie e paternali sulla maniera corretta di manifestare. Il dato di fatto è quindi che i problemi delle scuole rimangono e nessuno, a parte noi studenti, vuole prendersi la responsabilità di risolverli” E promettono battaglia: “Se per ottenere questo incontro, richieste, fax, e visite agli uffici non sono serviti a niente, ma è stato necessario invece occupare sia il provveditorato che successivamente l’alberghiero, siamo sicuri che bloccando le scuole, occupandole e manifestando riusciremo ad ottenere dei fatti, rispetto ai temi che da tempo portiamo avanti. Non siamo più disposti ad assistere ad un livello così basso di menzogne e prese in giro da signori con la giacca e la cravatta che vengono lautamente pagati con le nostre tasse.”

Share