Sciopero alla Piaggio contro l’aumento dei carichi di lavoro

2016-04-07

Altissima l’adesione allo sciopero allo stabilimento Piaggio di Pontedera. Lo sciopero indetto da Fiom, Uilm e Usb è durato fino alle 11. I lavoratori si sono riuniti alle 9 di stamani davanti alla portineria e dopo un corteo interno hanno raggiunto la palazzina della direzione dov’è stata organizzata un’assemblea.

Gli operai denunciano un aumeno dei carichi di lavoro con conseguenze dirette sulla salute dei lavoratori; diminuzione degli organici con un’organizzazione del lavoro che scarica sugli operai maggiori sacrifici; nessun investimento sulle attrezzature di linea.

In mancanza di un’intelocuzione con l’azienda i sindacati sembrano decisi a continuare con la mobilitazione. I piani di investimento dell’azienda sono nascosti agli operai rappresentando una minaccia sul futuro “Sui giornali abbiamo letto che le vendite sono in aumento – dice Simone Selmi, delegato di Usb – Ma in realtà stanno svuotando il settore ricerca e sviluppo. Lo stabilimento in Vietnam è la fotocopia di quello a Pontedera e Colannino non si capisce che cosca voglia fare di noi”

Share