Autonoleggi dell’aeroporto. Venerdì di nuovo ai piazzali: ‘fuori i contratti’

420b9eac-3ff7-4503-9165-a1b5a7ebc045

“Dopo il grave episodio che ha coinvolto 2 nostri colleghi, investiti durante un blocco dei parcheggi di AVIS, abbiamo deciso di rilanciare la nostra lotta e ritornare nei parcheggi degli autonoleggi dell’aeroporto venerdì 3 febbraio alle 9.” Non si ferma la battaglia degli ex lavoratori GB presso AVIS agli autonoleggi dell’aeroporto. Dopo l’investimento di due operai da parte di una macchina di un cliente di AVIS che, nonostante l’ennesima protesta ai parcheggi continuava a noleggiare i propri mezzi, un’assemblea ha rilanciato sulla mobilitazione per il reintegro dei cinque lavoratori licenziati con il cambio appalto.

“Da mesi chiediamo un incontro ad AVIS per il reintegro dei nostri colleghi “licenziati” e per far si che questo cambio di appalto non corrisponda ad un peggioramento delle nostre condizioni di lavoro per quelli che sono stati riassorbiti dalla nuova ditta subentrante DMH. AVIS continua a ignorare le nostre richieste e anzi, come se non esistessimo, spinge i propri dipendenti a non fermare il noleggio delle vetture durante i blocchi che in questi mesi si sono susseguiti, causando l’investimento di due di noi che per poco non ci lasciano le penne.”

Per queste ragioni VENERDI 3 FEBBRAIO ALLE 9 i lavoratori si ritroveranno nei piazzali degli autonoleggi dell’aeroporto. “Adesso non siamo più disposti a subire licenziamenti e investimenti da parte di chi fino ad oggi ha guadagnato grazie al nostro lavoro. Adesso vogliamo essere noi ad alzare la voce!”

Share