ORA BASTA! 2022 – 23 e 24 Settembre in ricordo di Sciàscià

306731489_1741833912860198_8307911380294566127_n

Dopo due anni di stop, dovuti alla pandemia, ritorna la due giorni di iniziative in ricordo di Andrea Magagnini, Sciascià, nostro compagno e amico, scomparso nell’estate del 2006.

In quello stesso anno nasce l’iniziativa ORA BASTA! evento per ricordare Andrea attraverso la musica che amava e nelle tante lotte, vissute insieme nel passato e portate avanti ancora oggi.

Proprio in questo spirito, sin dalla prima edizione, abbiamo deciso di destinare il ricavato dell’evento a sostegno dei Comitati per la salute palestinesi (HWC-Health Work Committees) e, negli anni, è stato creato un piccolo ospedale, intitolato ad Andrea, ad Al-Mazra’a Al-Sharqiyeh, nei territori occupati, gestito dalla stessa HWC.

L’esistenza e l’agibilità di questa realtà, fondamentale alla sopravvivenza di una popolazione stretta nelle morse di un’occupazione militare e di una politica di aparthaid, viene compromessa, quando non resa impossibile, dalle continue restrizioni imposte dallo stato israeliano.  

Fondata nel 1985 da un gruppo di volontari palestinesi che lavorano nel settore sanitario, l’HWC è un’organizzazione non governativa per la salute che si impegna a soddisfare le esigenze di assistenza sanitaria della popolazione palestinese che vive sotto l’occupazione israeliana.

Oggi il loro operato è ancora più a rischio.
Lo scorso 18 agosto le forze armate israeliane hanno fatto irruzione nelle loro sedi, sequestrando documenti e attrezzature e danneggiando i locali.
Lo stesso trattamento è stato destinato ad altre sei organizzazioni palestinesi, che oltre alle azioni militari hanno visto sigillare le porte delle proprie sedi con l’accusa di essere “organizzazioni terroristiche”. Si tratta di Organizzazioni Non Governative che si occupano di supporto legale, di sostegno di ogni tipo allə minori palestinesi rinchiusə nelle carceri sioniste, le realtà organizzate del lavoro agricolo e i comitati delle donne.

Queste incursioni e chiusure rappresentano da un lato, il tentativo di screditare quelle organizzazioni che, attraverso il loro lavoro (teso ad aiutare chi vive la tragedia dell’occupazione nella propria quotidianità), mettono in luce le gravi violazioni dei diritti umani perpetrati da israele; dall’altro, un ulteriore passo delle politiche di cancellazione di un’intera popolazione, attuate attraverso l’ostracismo ad iniziative sociali e culturali, l’impedimento ad una sussistenza alimentare, l’incertezza del diritto ad un sostegno legale e sempre maggiori ostacoli posti nell’accesso alle cure sanitarie.

E tutto questo nel silenzio complice, rotto da poche e rare voci, dei governi mondiali.
Il nostro sostegno ai Comitati per la salute intende proseguire, opponendoci alla loro criminalizzazione, denunciando pubblicamente quanto in atto in palestina, nei territori occupati e a Gaza, e continuando a devolvere il ricavato dell’evento in ricordo di Andrea, come già nei 15 anni trascorsi dalla prima edizione, per l’acquisto di medicinali, apparecchiature, strutture e tutto ciò di cui, in ambito medico, una popolazione ha bisogno, a garanzia del proprio diritto all’esistenza e all’autodeterminazione.

“Nei nostri cori e nelle nostre lotte. Sciascià siempre”

Lə compagnə di Andrea

Programma:

  • Venerdì 23
    ore 18.00 presentazione del libro “10 miti su Israele” di Ilan Pappé Tamu edizioni) con la traduttrice Federica Stagni e aggiornamento sulla situazione in Palestina.
    a seguire aperitivo
  • Sabato 24
    ore 19.00 proiezione del documentario “Se ho vinto se ho perso” di Gianluca Rossi con i KINA (https://bit.ly/3TcKTDl)
    ore 22.00 concerto con Not Saved e Bloody Riot
Qui l’evento in aggiornamento
Il ricavato della due giorni andrà a sostenere i comitati per la salute palestinesi!
L’evento è organizzato da Antangonis* pisan*, Mau Ovunque e Oi! Block Pisa

 

Share