Strutture sanitarie e istituzioni totali: il caso Stella Maris

A Pisa venerdì 23 febbraio al Polo Porta Nuova (via Padre B. Fedi) dalle ore 17 alle 22 si svolgerà l’iniziativa “STRUTTURE SANITARIE E ISTITUZIONI TOTALI- IL CASO STELLA MARIS” a cura del Collettivo antipsichiatrico Antonin Artaud.

PROGRAMMA:

– introduzione al convegno di studi e inizio lavori

– presentazione di “DIVIETO D’INFANZIA” di Chiara Gazzola e Sebastiano Ortu (BFS, 2018);

– presentazione di “SIAMO TUTTI LEGATI” di Sondra Cerrai (Porto seguro, 2020);

– interverrà Nicola Valentino “STRUTTURE RESIDENZIALI, ASSISTENZIALI E SANITARIE: DISPOSITIVI TOTALIZZANTI E ASIMMETRIE DI POTERE”

Durante la serata verrà proiettato il reportage “LA STORIA DI MATTIA- Il più grande processo per maltrattamenti ai disabili in Italia” prodotto dalla RAI a cura di Maria Elena Scandaliato

per info e contatti:

Collettivo Antipsichiatrico Antonin Artaud

via San Lorenzo 38, 56100 Pisa

antipsichiatriapisa@inventati.org

www.artaudpisa.noblogs.org 3357002669 

DIVIETO D’INFANZIA di Chiara Gazzola e Sebastiano Ortu, BFS edizioni, 2018

La tendenza della cultura occidentale a medicalizzare ogni fase della vita si estende all’infanzia e all’adolescenza. La scuola pubblica è il luogo privilegiato per avviare, attraverso strumenti approssimativi, l’iter diagnostico. Quali le possibilità di opposizione per gli insegnanti? Quali le alternative per i genitori? Affinché la fantasia, il senso critico e la libertà di scelta continuino a caratterizzare l’infanzia, affinché si torni a riflettere sull’importanza dell’ambito sociale e relazionale.

SIAMO TUTTI LEGATI di Sondra Cerrai, Porto Seguro edizioni, 2020

“Siamo tutti legati” è il racconto intimo di una madre sulla sua estenuante lotta contro il tempo per salvare il figlio Mattia, affetto da autismo. È anche un racconto sofferto dei difficili rapporti con l’istituzione di cura, a cui la famiglia, come migliaia di altre famiglie, che convivono ogni giorno con la disabilità fisica e mentale, è costretta ad affidarsi. 

NICOLA VALENTINO

Ricercatore e socioanalista, è art director dell’Archivio di scritture scrizioni e arte ir-ritata della cooperativa Sensibili alle Foglie, che custodisce documenti provenienti delle istituzioni totali e della difficoltà a vivere.

Nicola Valentino relazionerà sui dispositivi totalizzanti e le asimmetrie di potere che caratterizzano le strutture residenziali sanitarie e assistenziali . Un’ analisi secondo il metodo e la pratica collettiva di gruppo della socioanalisi narrativa con cui alcune di queste istituzioni sono state raccontate.

Share