Presidio contro l’invasione turca, 12 ottobre

siria

SABATO 12 OTTOBRE
GIORNATA INTERNAZIONALE DI MOBILITAZIONE CONTRO L’OCCUPAZIONE TURCA DELLA SIRIA SETTENTRIONALE

Pisa – Presidio ore 16.00 in Piazza Garibaldi

E’ iniziata nelle scorse ore l’offensiva dell’esercito turco in Rojava, ordinata da Erdogan e permessa dal ritiro improvviso, voluto da Trump, delle truppe statunitensi presenti sul confine.
Fonti attendibili parlano già di diversi morti tra i civili, mentre nelle prigioni curde i circa 70.000 prigionieri dell’Isis hanno dato il via alle prime rivolte e tentativi di evasione, galvanizzati dall’operazione della Turchia.

Per il 12 ottobre in tutto il mondo si terranno mobilitazioni per scongiurare questo conflitto; è importante muoversi anche alle nostre latitudini, poiché questa vicenda avrà ripercussioni anche su di noi:

-L’Italia e l’Unione Europea sono corresponsabili di quanto sta accadendo, in quanto sono tra i principali finanziatori della Turchia di Erdogan.

-Questa vergognosa operazione militare potrebbe portare alla liberazione di migliaia di miliziani Isis, il che rappresenterebbe un rischio concreto per tutti.

-La Rivoluzione del Rojava rappresenta un esempio concreto della possibilità di una società altra, basata sulla convivenza fra popoli, culture e religioni diverse, la centralità delle donne, l’ecologia; per difendere questa esperienza è morto Lorenzo Orsetti, non rendiamo vano il suo sacrificio.

Per questi e tanti altri motivi anche a Pisa si terrà un presidio, alle 16.00 in Piazza Garibaldi.