Lunedì un presidio per difendere il sociale dalle istituzioni

WhatsApp Image 2021-04-09 at 14.55.36

La Lega querela i gestori della Polisportiva La Cella dopo la diffusione di un video su Facebook in cui, Luciano ed Emily, denunciano le gravi accuse dei politici nei loro confronti. Da una parte c’è chi da sempre è promotore di attività sociali svolte nella sede sportiva ma non solo; dall’altra c’è l’assessora al sociale Gambaccini e la consigliera comunale Poli che si rivolgono ai tribunali, sottraendosi così ad un confronto con i cittadini pisani.

Alla Polisportiva La Cella da tanti anni l’associazione aiuta centinaia di persone in difficoltà economica, cibo ed ospitalità non mancano mai; ma anche tanti giovani tolti dalla strada, caduti nel tunnel della droga o in esperienze carcerarie che vengono accolti negli impianti sportivi. Viene data un’alternativa, una possibilità di riscatto.

Luciano ed Emily giorni fa avevano diffuso le dichiarazioni della Gambaccini e della Poli che insinuavano che alla polisportiva le persone vengono sfruttate, smentite subito dalle stesse persone ospiti della struttura.

Dopo le diffamazioni le querele. Sintomo di una debolezza politica di questa giunta comunale che neanche un anno fa premiava con una targa proprio le attività sociali della Polisportiva La Cella. Quello che può sembrare un “bisticcio” tra componenti della giunta comunale e gestori di una polisportiva, definisce in realtà l’acuirsi di una crisi di consenso dei cittadini pisani ma anche nello stesso bacino elettorale della Lega che nel 2018 si era insediata a Pisa. Questa crisi si agita da diverso tempo però: un anno fa con l’inizio della pandemia migliaia di persone hanno perso il lavoro e tanti disoccupati non hanno avuto i sussidi promessi dalle istituzioni perchè i fondi messi a disposizione non bastavano per tutti. Sono infatti proprio la Società della Salute e la presidente Gambaccini ad essere in crisi: la politica di “gestione” della povertà delle istituzioni sta crollando velocemente. Quando poi a colmare le lacune della politica sono proprio le associazioni che fanno dell’attività sociale la propria missione di vita senza chiedere nulla in cambio, ma soprattutto quando fanno emergere i problemi, allora le istituzioni si ritirano, querelano, infamano.

Lunedì è stato convocato un presidio in solidarietà con Luciano ed Emily, per chiedere rispetto per il sociale e per chi lo promuove, per dire a tutti “giù le mani dalla Polisportiva la Cella”. L’iniziativa sarà lunedì 12 aprile alle ore 17 al comune in piazza XX settembre.

Share