Ciao Marcello, una vita contro i padroni

marcello

Nella giornata di oggi, dopo aver a lungo lottato contro un brutto male, ci ha lasciato Marcello Pantani, compagno dei Cobas, fino all’ultimo attivo e determinante in tantissime battaglie per il lavoro e i diritti.

Marcello è stato un uomo formidabile, una vita spesa contro i padroni e la loro violenza. Dalla militanza attiva in Lotta Continua, fino al recente impegno nel sindacalismo di base, la sua generosità lo ha portato da Torino fino a Bari e Taranto, tutti contesti in cui ha messo a disposizione le sue capacità per lottare nella scuola, nel mondo del lavoro, insieme ai comitati di genitori.

In tanti e tante a Pisa abbiamo avuto a che fare con Marcello, abbiamo conosciuto il suo carattere sincero e diretto, a volte un burbero, ma sempre votato alla giustizia, a difendere i diritti degli ultimi, a dare voce a chi ne è privo. Dalle lotte nelle fabbriche a quelle nel mondo dei servizi e delle cooperative, fino alla fine è stato una presenza costante ovunque ci fosse bisogno di lui, una garanzia, un pilastro.

Raccoglieremo il suo testimone nei picchetti davanti ai cancelli delle fabbriche, nei corridoi delle scuole, nelle corsie degli ospedali; con la determinazione che occorre per combattere i padroni e gli sfruttatori, per tutta la vita, senza mai arretrare di un passo.

…ci sono quelli che lottano tutta la vita; essi sono gli imprescindibili.”

Ciao Marcello, che la terra ti sia lieve.

Share