Pisa, contro il caos societario occupati i binari ferroviari

image

Dopo l’ennesimo teatrino messo in scena dal presidente Petroni, che di fatto ha nuovamente fermato la trattativa per la cessione della società, si è svolta una nuova manifestazione di protesta guidata dai gruppi della Curva Nord. 

Centinaia di tifosi, rispondendo a un appello girato appena un’ora prima, si sono radunati di fronte alla stazione ferroviaria. Dopo poco il presidio si è spostato sui binari, bloccando i treni in arrivo e in partenza. Per circa un’ora sono stati scanditi slogan contro l’attuale dirigenza e in sostegno alla squadra.

Momenti di tensione sul finire della protesta quando la celere si è schierata e si è avvicinata provocatoriamente ai tifosi, nonostante questi avessero già dichiarato conclusa la loro azione e si stessero recando all’esterno; non vi è stato comunque alcun contatto.

La situazione dell’A.C. Pisa si è fatta oltremodo esasperante, e gli ultras si sono dichiarati pronti a intraprendere altre azioni di protesta pur di allontanare questa dirigenza marcia e corrotta dalla città.