Ex lavoratori Avis danno l’ultimatum all’azienda: assunzioni immediate o blocco

cba81eb4-a846-4644-a8f6-1df762a32d05

Pubblichiamo il comunicato degli ex lavoratori Avis che proclamano l’ultimatum alla multinazionale dell’autonoleggi dell’aeroporto di Pisa. 

ASSUNZIONE O BLOCCO!

A chi pensa che noi, lavoratori precari che per anni abbiamo lavorato in condizioni indecenti, ci saremmo prima o poi arresi di fronte all’arroganza di chi pretende di sfruttarci per poi lasciarci a casa senza uno stipendio, rispondiamo che non possiamo farlo. Rispondiamo che avevamo promesso di tornare sui piazzali d’estate, perché se la nostra vita è instabile a causa della perdita del lavoro e poichè dobbiamo far fronte alle bollette, gli affitti, le nostre vite, allora sarà instabile anche il parcheggio degli autonoleggi, che nella stagione estiva consente profitti tali da sfamare l’intera città.

AVIS è responsabile di aver permesso che una nuova ditta appaltatrice non riassorbisse ben 5 dipendi e applicasse contratti del commercio, peggiorando le condizioni dei lavoratori.

Non ci stiamo al fatto che un’azienda multinazionale in attivo come AVIS ci scarichi come fossimo oggetti.

Non ci stiamo al fatto che un’azienda come la DMH pensi di poter sfruttare i lavoratori come fossero schiavi in un clima da SS e pensi di poter assumere altro personale lasciando a casa altre 5 persone. Il lavoro c’è per tutti e chi ci lavora può dirlo.

Non ci stiamo al fatto che Toscana Aeroporti permetta che tutto questo accada nel proprio indotto e nello stesso tempo si vanti di essere aeroporto all’avanguardia ed in espansione.

Sono stati promessi incontri in prefettura, incontri con Toscana Aeroporti e fantomatici incontri risolutivi ma tutto questo non è avvenuto.

Se entro una settimana non si aprirà un tavolo di trattativa torneremo sui piazzali e ci rimarremo tutti i giorni, per tutta l’estate…

LAVORATORI EX GB-AVIS

Share